TV e Cinema
di Simone Stefanini 26 Settembre 2018

Supercar compie 36 anni: ecco 10 motivi per cui David Hasselhoff è il maschio alfa per eccellenza

La sua pettinatura, le sue doti canore, i suoi telefilm e non solo: tutto quello che ha reso David Hasselhoff un mito assoluto

david-hasselhoff fansshare - Nessuno più bello di lui

 

Trama: Michael Long è un agente di polizia sfigurato, che viene salvato dalla fondazione Knight e ne erwdita il cognome, diventando Michael Knight e sfrecciando su di un’auto iper tecnologica, chiamata KITT, per combattere i criminali. Era 36 anni fa, il 26 settembre del 1982 e l’uomo alla guida di quel prodigio era David Hasselhoff, il maschio alfa per eccellenza.

Stiamo parlando chiaramente di Supercar (titolo originale Knight Rider), che andava in onda au Italia 1 e che aveva un pubblico trasversale, composto da ragazze innamorate del bel protagonista e ragazzi che non vedevano l’ora di truccare la macchina da zarro come la sua.

Ma David non è solo Supercar, per quanto mitico, iconico e futuristico fosse quel telefilm. The Hoff è una leggenda vivente per una serie di motivi che andremo serenamente ad analizzare, alla fine dei quali siamo sicuri vorreste diventare come lui.

 

1) Ha l’auto che tutti vorrebbero

Come dicevamo: la Pontiac Firebird Trans Am, vettura di partenza per KITT è già figa di suo, poi mettiamoci il fatto che la sua è tutta computerizzata, ha un’abbondanza di luci in stile Europa dell’est, ha un’intelligenza superficiale che gli permette di sostenere dei dialoghi e cosa più importante, se non trovi parcheggio esci e lei lo trova da sé, poi la chiami e quella torna. Il sogno.

 

2) Ha un’acconciatura invidiabile

david-hasselhoff-in-underwear slappedham

Sì, ok i capelli ricci e vaporosi, ma noi stavamo parlando di quella su petto, addominali e inguine.

 

3) Canta meglio di quelli veri

Ha inciso 12 album e altrettanti singoli, alcuni addirittura in tedesco. Praticamente ha fatto più carriera dei Coldplay e degli Arcade Fire.

 

4) Adora i cuccioli

hasselhoff-e-i-cuccioli pintrest

Questa foto è oggettivamente la più bella di tutti i tempi, non trovate?

 

 

5) Ha salvato centinaia di migliaia di bagnanti in pericolo

anigif_enhanced-buzz-15692-1374621614-30

Non ho il dato di quante vite abbia in realtà salvato nei panni di Mitch Buchannon, ma ha partecipato a 242 episodi di Baywatch. Beh, di sicuro più di voi.

 

6) È stato il motoscafo di Spongebob

spongebobsquarepantsphoto35

Nel film di Spongebob, la sequenza che tutti ricordano è quella in cui la spugna e Patrick salgono sul dorso di Hoff e lui inizia a nuotare più veloce della luce. Multitasking.

 

7) Ha giudicato i concorrenti ad America’s Got Talent

Sentite che bella la canzone che gli hanno dedicato.

 

8) Ha salvato la terra dai nazisti cavalcando un dinosauro

Nel video di True Survivor, tratto dalla colonna sonora del pazzo pazzo film Kung Fury, hoff canta la canzone finale e ne fa di ogni, con il suo mullet in testa. Dovete assolutamente vederlo.

 

9) Ha un museo tutto per lui ed è sempre in vita

009-1024x678

Tutto vero, ne abbiamo parlato qui.

 

10) Questa gif

194271946405883-hasselhoff

Bingo.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >