Viaggi
di Giulio Pons 30 Luglio 2020

I paesaggi marziani dell’Etna nei crateri dei Monti Silvestri

Non occorre salire in cima all’Etna per godersi lo spettacolo del paesaggio vulcanico, le meraviglie dei crateri più bassi dell’Etna

L’Etna è in Sicilia ed è il vulcano più alto d’Europa. Le opzioni per chi vuole fare una gita da queste parti variano a seconda del tempo a disposizione, delle proprie capacità fisiche e, naturalmente, dal budget a disposizione. L’escursione ai crateri dei Monti Silvestri è l’approccio più soft all’Etna, ci si può andare coi bambini e coi nonni e il buon risultato è comunque garantito. tra l’altro in periodo di Covid sono poco frequentati anche se vicini al parcheggio turistico.

L’Etna raggiunge i 3330 metri ai crateri sommitali, ma è costellato di bocche di fuoco e crateri più piccoli che si sono aperti negli anni durante il processo di crescita di questo gigante roccioso. Nuove e vecchie colate si sovrappongono in strati di roccia nera e rossastra che modificano il territorio e creano un’ambientazione molto particolare. La colata del 1983 ha travolto anche alcune case, come questa che compare dopo un tornante salendo lungo la strada provinciale 92.

Casa sepolta dalla lava nel 1983 Dailybest.it - Casa sepolta dalla lava nel 1983

Qualche curva dopo la casa e si raggiunge il parcheggio di Nicolosi Nord (detta anche Etna Sud per far fare un po’ di confusione ai turisti) dove c’è il Rifugio Sapienza e dove parte la funivia per salire verso la cima. I crateri dei monti Silvestri sono in fondo alla strada, sulla sinistra e sulla destra prima di iniziare a scendere per Zafferana Etnea.

Il cratere più alto è denominato Cratere Superiore, il più basso è giustamente quello Inferiore. Passeggiare in questa zona è affascinante, si può percorrere tutta la circonferenza del cratere sul bordo e si può anche scendere dentro il cratere che è ormai chiuso. Incontriamo anche un photo shooting di moda che cerca di sfruttare i brevi momenti in cui le nuvole basse imitano il fumo del vulcano.

Uno shooting di moda sull'Etna Dailybest.it - Uno shooting di moda sull’Etna

Questi crateri si sono formati nell’anno 1892 con un’eruzione durata sei mesi, il nome di Crateri Silvestri è a ricordo di un vulcanologo morto due anni prima dell’eruzione. Qui siamo a circa 1900 metri d’altezza, c’è pochissima vegetazione e il colore della lava è nero con sfumature rosse, tanto che a tratti ricordano i paesaggi marziani delle foto della NASA.

C’è poca vegetazione, gli insetti si riparano dal clima nascondendosi sotto i sassi, se girate qualche pietra potete trovare una coccinella, chissà se anche su Marte succede così?

Una coccinella cercava rifugio sotto un sasso Dailybest.it - Una coccinella cercava rifugio sotto un sasso.

Il paesaggio offre ovunque scorci incredibili, che emozionano i visitatori e i panorami lasciano col fiato sospeso. Il contrasto con la Sicilia delle spiagge e delle località balneari è totale e rende l’esperienza memorabile. Nella zona del parcheggio o lungo la provinciale salendo, ci sono alcuni negozietti che vendono souvenir per turisti, la pietra lavica può essere anche rifusa e colata in stampi, viene quindi fatto di tutto. Le cose migliori sono forse i braccialetti fatti con perline ricavate dalla lava, tipo queste. Se avete dei figli troveranno sicuramente qualcosa di indispensabile e bellissimo che dovrete comprare, per favore – per quanto possibile – guidateli ad un acquisto sensato!

Nelle foto della gallery qui sotto gli scorci più belli dei crateri dei Monti Silvestri sull’Etna.

Se si vuole andare più in alto, sulla cima del vulcano siciliano, occorre prendere la funivia che porta a quota 2500 metri. Da lì si possono prendere macchine e pulmini per salire ulteriormente e poi si deve fare un tratto a piedi con le guide locali, se ne va tutta la giornata. Salire solo con la funivia e fermarsi lì al terminal è invece sconsigliato, più voci riportano che se si sale conviene proseguire fino alla cima.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >