Libri
di Mattia Nesto 18 Marzo 2020

Neon Brothers, il fumetto che è un inno all’amicizia

L’esordio nel mondo dei fumetti di Alice Berti è una finestra aperta sui sogni e le ansie delle generazione Z

Neon Brothers è un inno all’amicizia che mescola la narrazione tipica delle serie tv che amiamo (da Stranger Things in poi), con il gusto ultrapop per le frasi ad effetto dei fumetti Marvel  senza dimenticare un chiaro e sincero omaggio alle dinamiche dei combattimenti shonen-manga e alla progressione a livelli tipiche dei videogiochi anni Novanta. Bisogna iniziare così, mettendo tutta questa carne al fuoco, per parlare di Neon Brothers, l’albo d’esordio nel mondo fumetti di Alice Berti pubblicato da Bao Publishing, perché le citazioni care alla geek-culture sono numerose, chiare e limpide come il sole e sempre gustose. Certo, questo è un esordio, è quindi la sensazione di una certa lieve furia nel volere infilarci più cose possibili dentro la trama c’è, ma c”è anche una bella storia, disegnata con un tratto particolare e con dei personaggi caratterizzati alla perfezione. Ma approfondiamo un po’ il discorso.

 

La storia è ambientata in una Gran Bretagna dove la Brexit non solo è un dato di fatto ma è storia, quasi antica. In una società piena di contraddizioni e divisione in classi, se non in veri e propri ghetti, si muovono : Nikolaj, Wakaba, Lavanda, Murray e Dom. Ognuno di essi, come dicevamo anche prima, ha personalità e specificità ben differenti. Nikolaj è, fondamentalmente, un nichilista, che ha completamente perso la capacità di sognare qualcosa di più per la propria vita, che infatti è priva di senso. Wakaba è una giovanissima ragazza animata da una furia cieca e da una paura totale nel crescere. Lavanda invece è un giovane medico che ha perso, completamente, la fiducia nella società e si è quindi rifatta una vita in una delle tante bande che si sfidano nei bassifondi di Londra per la gioia della Federazione. Murray e Dom sono due amici inseparabile che lavorano nella grande editoria ma che in fondo questa loro professione in cui stroncano i veri talenti e scrivono per dei personaggi famosi che invece ne sono totalmente prive.

https://www.instagram.com/p/B8jLKGdq5Q7/

Lo stile è molto cartoonesco, colorato e dai tratti anche simpatici ma la storia non è una storia da prendere a cuor leggero. Quello che ci ha davvero impressionato di Alice Berti è il suo lavoro a livello di sceneggiatura e scrittura. Ci sono dei turning-points prevedibili all’interno di Neon Brothers ma, soprattutto verso il finale, si rimane sorpresi e ci sono degli snodi della trama che lasciano veramente a bocca aperta. A funzionare benissimo è anche il ragionamento secondo il quale nonostante la società faccia schifo (quella del fumetto, vero, ma che attraverso cui senza troppa difficoltà si può intravedere la nostra) se ti scegli dei buoni amici ecco che, per citare uno dei passaggi più intensi della storia,  visto che è dall’amore che nasci  se sei abbastanza fortunato te ne vai con l’amore di chi ti ama.

https://www.instagram.com/p/BzJMZeQAjwe/

Quindi in un momento come questo nel quale, per forza di cose, si deve stare a distanza di sicurezza da tanti dei propri affetti, leggere Neon Brothers ha davvero un effetto terapeutico e filosofico: da un lato, infatti, ci fa venire voglia di prendere il telefono e di chiamare quell’amico che si è trasferito lontano e che non vediamo da tempo e, dall’altro, ci fa comprendere, una volta di più, come la vita sia anche e soprattutto composta da quella serie di infiniti nodi e più o meno inestricabili ganci che formano la nostra catena di affetti e conoscenze.

View this post on Instagram

Sono giorni di grande incertezza e paura, e la cosa più saggia da fare è limitare, per un po', i contatti sociali. Il modo migliore per passare il tempo, quando non si può stare insieme agli altri? Leggere un buon libro! In questi giorni le librerie patiscono la scarsità di clienti e la filiera editoriale è in fortissima sofferenza. Bastano poche altre settimane di questa situazione e si perderanno posti di lavoro, punti vendita, titoli in uscita e forse perfino Case editrici. Se potete farlo in completa sicurezza, andate in libreria e comprate un libro. Non importa di che autore, non importa chi lo pubblica. Che sia una novità che aspettavate o un titolo che avevate da tempo in wish list, andate a trovare i librai e portate a casa un oggetto che vi farà compagnia per i giorni a venire. Tenere aperto un negozio nella speranza che i clienti arrivino è un sacrificio enorme, che comporta costi e coraggio. Vi basta varcare la soglia di una libreria per far capire a chi ci lavora, e a chi i libri li fa, che quei sacrifici non sono vani. Se condividete questo post perché lo leggano anche i vostri amici ci aiuterete a sensibilizzare più persone su questo tema così importante. Grazie, di cuore, da tutti noi.

A post shared by BAO Publishing (@baopublishing) on

Come ultima cosa, che c’entra e non c’entra con Neon Brothers, ricordiamo che Alice Berti con il suo disegno ha proprio immortalato, meglio di chiunque altro come, mai come adesso, bisogna stare vicini e sostenere chi fa cultura nel nostro Paese. Che suoni, scriva o faccia teatro non importa, l’importante è averne cura.

Neon Brothers – Alice Berti

Compra | Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
124,76 €

More than human

Gli animali sono più umani di noi? Forse. E’ questo il lavoro del fotografo londinese Tim Flach, che raccoglie in un volume tutti i suoi migliori scatti di animali che sembrano più umani degli esseri umani. Un librone pieno di grosse, bellissime e dettagliatissime foto che vi lasceranno senza parole.
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
25,00 €

Il libro di ricette italiane illustrato da Olimpia Zagnoli

Questo libro contiene 140 ricette di piatti italiani, scritte in francese e arricchite di tante belle illustrazioni di Olimpia Zagnoli. Con molto amore. Olimpia Zagnoli è un’illustratrice italiana diventata famosa negli Stati Uniti, dove ha avuto l’onore di illustrare le prestigiose pagine del New York Times e del New Yorker. Ha girato video musicali e firmato copertine di libri, ha lavorato per Taschen e non sembra volersi fermare più.  
50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
10,20 €

Il mare spiegato ai miei nipoti

Se anche a voi piace il mare e magari siete anche dei tipi scientifici o perlomeno curiosi, allora questo bel libretto può aiutarvi a conoscere meglio l'ecosistema del mare, i suoi segreti e la sua importanza. Scritto da Hubert Reeves e Yves Lancelot è un libro di divulgazione scientifica sul mare, che potete leggere con i vostri figli. Invece delle solite banalità fantasy. :-)
9,50 €

Zen del Juggling

Autore: Dave Finnigan Editore: Nuovi Equilibri Un vecchio libro, del 1999, ma è un classico per gli amanti della giocoleria, è in fondo un libro per tutti, perché la vita è come un esercizio difficile di giocoleria.
31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >