Natura
di Elisabetta Limone 21 Aprile 2022

Alcuni degli uccelli più belli del Canada


Il Canada è un Paese enorme dotato di vaste aree naturali di una bellezza mozzafiato. Non sorprenderà che il Paese ospita alcuni degli uccelli più belli del mondo, alcuni più rari di altri. In questo articolo descriviamo alcune specie di uccelli che si possono trovare in Canada. Si tratti di uccelli tipici di tutto il Nord America. Chi vuole fare un viaggio in Canada per ammirare gli uccelli che vivono nel Paese, può richiedere l’eTA necessaria per un viaggio in Canada in modo semplice e veloce online.

La ghiandaia grigia canadese (Perisoreus canadensis)

Quale modo migliore per iniziare questo articolo se non con l’uccello che ha il nome del Paese nel suo nome? Il nome attuale di questo uccello è in realtà abbastanza recente. Per molto tempo l’uccello era conosciuto semplicemente come la ghiandaia grigia. Nel 2018, l’American Ornithological Society ha votato in modo schiacciante per cambiare il nome in ghiandaia grigia canadese. La ghiandaia grigia canadese è comunemente noto come l’uccello nazionale del Canada, anche se questo non è stato ancora confermato ufficialmente. La migliore possibilità di vederli è nelle foreste boreali.

Foto da Pixabay  Foto da Pixabay

L’aquila di mare coda bianca o aquila grigia (Haliaeetus albicilla)

Un altro classico: l’aquila di mare coda bianca (o aquila grigia). Anche chi non ha alcun interesse particolare per gli uccelli lo riconoscerà immediatamente, perché è l’uccello nazionale degli Stati Uniti d’America. Tuttavia, questo uccello può essere trovato in tutto il Nord America, quindi anche in Canada. Avvicinatevi a questi uccelli con cautela: sono molto abili nell’usare i loro grandi artigli.

Photo by Mathew Schwartz on Unsplash  Photo by Mathew Schwartz on Unsplash

L’oca delle nevi (Anser caerulescens)Le oche delle nevi non sono solo bellissime, con il loro piumaggio bianco brillante (da cui il nome), ma sono anche un comodo indicatore per capire che le stagioni stanno cambiando. Durante l’inverno, questi uccelli volano verso sud per passare l’inverno nell eparti più calde del Nord America, fino al Messico. Quando l’inverno è finito, tornano a nord per riprodursi. La popolazione dell’oca delle nevi, una volta minacciata, fortunatamente è aumentata significativamente nella seconda metà del XX secolo grazie a misure di conservazione efficaci.

Photo by Ray Hennessy on Unsplash  Photo by Ray Hennessy on Unsplash

La strolaga maggiore (Gavia immer)Non si può parlare di uccelli in Canada senza menzionare la strolaga maggiore. È l’uccello uficiale della più grande provincia del Canada, l’Ontario, e si trova nei laghi di tutto il Paese. Hanno una chiamata molto particolare, che può sorprendere alcuni, soprattutto in combinazione con i loro occhi rossi pentranti, ma questo fa parte del fascino di questi uccelli. Sono inoltre uccelli bellissimi con il loro bel manto di piume bianche e nere.

Photo by Ray Hennessy on Unsplash  Photo by Ray Hennessy on Unsplash

Recarsi in Canada con un’eTA

Chi desidera recarsi in Canada dall’Italia (o dalla maggior parte dei Paesi europei) può farlo con un’eTA Canada o con un visto per il Canada. Se si soddisfano tutti i requisiti per l’eTA Canada, generalmente non c’è motivo per richiedere un visto. L’eTA è un’autorizzazione di viaggio per il Canada simile al visto, ma, contrariamente al visto, può essere richiesta facilmente online.

L’eTA Canada è inoltre più economica e veloce da richiedere rispetto al visto per il Canada. L’eTA per il Canada ha un periodo di validità totale di cinque anni, durante i quali si possono effettuare innumerevoli viaggi in Canada. Ogni soggiorno in Canada può durare al massimo sei mesi consecutivi. Dato questo lungo periodo di validità, l’eTA permette di scoprire anche altri aspetti del Canada. Visitate ad esempio i vari parchi nazionali di una bellezza mozzafiato, recatevi nelle bellissime città o scoprite le tante altre attività che il Paese ha da offrire.

Video stream

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >