Natura
di Ornella Cigno 4 Aprile 2016

Come eliminare le formiche da casa senza ucciderle

Cinque rimedi naturali che vi aiuteranno nella missione, senza farvi sentire in colpa

formiche Pixabay

 

L’arrivo della primavera fa venir voglia di uscire di casa e stare all’aria aperta: purtroppo però allo stesso tempo qualcuno non vede l’ora di fare il percorso opposto ed entrare dalle nostre porte e finestre e invaderci casa. E non stiamo parlando solo di zanzare, farfalline e mosche, ma anche e soprattutto delle temibilissime formiche.

Dotate di una inarrestabile forza di volontà che le rende particolarmente minacciose, o almeno fastidiose, se ti entrano in casa non se ne vanno più. Per alcuni, la reazione più immediata è di eliminarle, schiacciandole con tutto il peso. Esattamente all’opposto ci sono poi persone particolarmente sensibili innamorate della natura in tutte le sue forme che non riuscirebbero mai ad uccidere un essere vivente, tantomeno una formichina.

Per prima cosa dovremmo cercare di capire che cosa attira le formiche, zuccheri e cibi vari, e provvedere quindi a chiudere bene gli alimenti in sacchetti ermetici. Per eliminarle l’insetticida può funzionare, ma l’odore sgradevole e nauseante può dare fastidio peggio delle formiche: e magari non ci va di sterminare centinaia di insettini tutto sommato simpatici.

Per questo vi proponiamo dei rimedi naturali che oltre a permettere di stare in casa senza indossare una maschera anti-gas renderanno la procedura più piacevole.

 

La cannella

 

CANNELLA

Uno dei rimedi più efficaci è proprio la profumatissima cannella. Si può usare in polvere creando delle barriere davanti agli accessi delle formiche oppure si può vaporizzare nell’ambiente sottoforma di olio essenziale, gli insetti hanno infatti un olfatto molto sviluppato e il forte odore della spezia li terrà lontani dai nostri spazi. Unico rischio? Se usata in dosi eccessive più che di stare in casa vi sembrerà di abitare in una torta, o forse in un cappuccino.

 

La menta

MENTA

Altra gradevole soluzione è la menta, buona per aromatizzare i vostri mojito, ma anche per aiutarvi ad eliminare i fastidiosi ospiti. Prendete alcune foglie secche o delle bustine di tè aromatizzato alla menta e distribuitele dove le formiche sono più attive, nel giro di poco si allontaneranno e cercheranno un’altra abitazione da invadere.

 

L’origano

ORIGANO

Non vi piace neanche la menta? Potete provare con un aroma più leggero: l’origano. Basterà riporne alcuni mucchietti nei punti dove passano le formiche per tenerle lontane.

 

Il caffè

CAFFE

Chi non ama l’aroma del caffè? Sapevate che è ottimo per eliminare le formiche? Potete spargere qualche chicco in cucina oppure mettere nelle piante di casa i fondi della moka.

 

L’alloro

 

ALLORO

Infine anche l’alloro è un ottimo repellente, oltre a usarlo per insaporire i vostri piatti di carne in cucina, appendete qualche rametto nelle zone infestate e anche in questo caso le formiche si allontaneranno.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >