K-Beauty
Social Network
di Eva Cabras 28 Novembre 2018

Escape the Corset: la rivoluzione delle donne della Corea del Sud contro il make up obbligatorio

Le ragazze sudcoreane si sono stancate di dover utilizzare almeno dieci diversi prodotti ogni volta che si guardano allo specchio. Si sono stancate di dover portare sempre i capelli lunghi perché sennò sembrano troppo mascoline. Si sono stancate di non poter indossare gli occhiali da vista, di sentirsi un fallimento per ogni imperfezione della loro pelle, di sognare la chirurgia estetica fin da bambine. Su Instagram e YouTube sta crescendo in queste ore il numero delle donne sudcoreane che simbolicamente (e non) sta distruggendo il proprio arsenale di prodotti di bellezza, tagliando le proprie chiome e rivendicando la propria faccia, dando vita a Escape the Corset.

Proprio come un tempo di imponeva alle donne il corsetto con le stecche di balena, la Corea del Sud impone alle proprie cittadine uno standard di bellezza folle e incredibilmente rigido. Occhi grandi e bocca morbida, mascella delicata, capelli lunghi e fluenti, ma soprattutto pelle perfetta, impeccabile, bianchissima. Per ottenere tale risultato, le ragazze sudcoreane vengono incoraggiate a portare il tasso di interventi chirurgici sempre più in alto, sempre prima, rifinendo il lavoro del bisturi con una routine di bellezza praticamente militare, fatta di purificanti, sieri, maschere, idratanti e leviganti, per poi passare alla fase del trucco. Giusto per farvi un’idea, ecco una routine alla coreana. Vi siete stufate anche solo leggendo la sfilza dei prodotti? Io anche.

Il mercato della bellezza sudcoreana è uno dei più fiorenti sia in patria che all’estero, dove impazziscono per i risultati di quella che viene definita la K-Beauty, la routine dai mille passaggi che dona una pelle splendida, ma contemporaneamente richiede una spesa massiccia, una costanza adamantina e, soprattutto, dovrebbe essere frutto di una scelta. Prendersi un momento di assoluta solitudine per coccolarsi è meraviglioso e soddisfacente, ma quando quel momento di gioia intima si trasforma in obbligo ogni crema, ogni illuminante, ogni rossetto diventa lo strumento con cui una società profondamente patriarcale e sessista tiene a bada le proprie donne, rendendole tutte uguali, tutte ugualmente convinte di fare schifo senza la maschera di cosmetici richiesta dallo standard nazionale.

View this post on Instagram

이 사진을 보고 ^과격하다^ 내지는 ^아깝다^ 라는 생각을 했다면 자신이 화장품에 자아의탁을 하고 있는가 생각해봐라 . 어린이가 블러셔를 하고 오픈숄더를 입는 세상에서 대상화 되지 않은 온전한 사람으로 살고싶다 외치는 소리 . "우리의 몸은 더 건강해져야 한다. 우울증과 분노가 흔한 것이 되어서도, 심각한 것이 되어서도 안 된다. 이제 여성은 시선을 받는 대상이 되는 것을 거부하고 멀리 내다보아야 한다. 저 넓은 세상에는 봐야 할 것이 아주 많다. 해야 할 일이 아주 많다." . #탈코르셋 #탈코전시 #탈코르셋인증 #탈코 #탈코르셋은해방입니다 #디폴트운동 #페미니즘 #페미니스트 #feminism #feminist

A post shared by JISU (@capital_j_) on

Incoraggiate all’esperienza di #MeToo, le donne sudcoreane stanno utilizzando Escape the Corset per parlarsi di un futuro alternativo. Stanno rivendicando i loro tagli di capelli a scodella, anche se per strada vengono guardate con astio, magari offese o aggredite. Stanno distruggendo i trucchi che sono costati loro buona parte dello stipendio, guadagnato lavorando in un contesto dove l’aspetto fisico influisce pesantemente sulle possibilità di assunzione, dove lo standard estetico si fa ancora più pressante. Basti pensare al caso esemplare di Lim Hyeon-ju, conduttrice in un programma tv coreano che ha indignato mezzo paese andando in onda con gli occhiali da vista, pratica silenziosamente sconsigliata poiché rivelatrice di un difetto, segno distintivo, sia mai.

Tv Sud Corea

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >