Notice: Undefined variable: dida in /data/www/dailybest/htdocs/wp-content/themes/db/single.php on line 33
TV e Cinema
di Mattia Nesto 12 Febbraio 2020

Il trailer di The French Dispatch è Wes Anderson all’ennesima potenza

Estetica da urlo e cast stellare: possiamo chiedere di meglio?

Parliamoci molto chiaramente e guardiamoci negli occhi: al termine dei due minuti e venticinque secondi del primo trailer di The French Dispatch abbiamo perso l’uso della mascella. Già perché il nuovo film di Wes Anderson, almeno alla prima visione del trailer, ci pare essere una vera e propria apologia dell’iconico regista americano. Insomma più Wes Anderson di così si muore e a noi va bene, anzi benissimo così.

 

Lo stile è inconfondibile: inquadrature simmetriche, colori pastello e inarrivabile gusto vintage per costumi e arredamenti, senza dimenticare un cast da urlo: da Bill Murray, vero e proprio attore-feticcio di Wes Anderson, a Elisabeth Moss, Owen Wilson, Tilda Swinton passando per Adrien Brody, Benicio del Toro ma anche Léa Seydoux, Lyna Khoudri e Timothée Chalamet. Insomma non vediamo l’ora di vivere la nuova magia cinematografica ambientata nell’immaginaria città di Ennui-sur-Blasé.

View this post on Instagram

#TheFrenchDispatch Trailer releasing tomorrow

A post shared by The French Dispatch (@frenchdispatch) on

<
>

Da quanto si è capito dalle prime informazioni trapelate, la storia ruoterà attorno alla redazione di The French Dispatch, fittizio giornale americano in Francia. All’interno dell’edificio seguiremo le vicende dei singoli redattori, giornalisti e dei personaggi che gli ruotano attorno. Sappiamo che Bill Murray impersonerà Arthur Howitzer, Jr., l’editore del The French Dispatch’, la cui redazione sarà costituita da Elisabeth Moss, Owen Wilson, Tilda Swinton, Fisher Stevens, Griffin Dunne e Wally Wolodarsky. Léa Seydoux sarà invece una guardia carceraria ma anche musa e modella d’arte che si prenderà cura, per così dire, di Benicio Del Toro, artista incarcerato per misteriosi motivi mentre Timothée Chalamet sarà un giovane studente rivoluzionario.

Ci sembrano tutti gli elementi giusti per un gran film, realizzato nel più classico e puro degli stili à la Wes Anderson. Non ci resta quindi che attendere di vederlo al cinema, in America è previsto per il prossimo 24 luglio, per dire, parafrasando Me ne frego di Achille Lauro: ci sono, anzi ci siamo cascati di nuovo.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >