TV e Cinema
di Eva Cabras 11 Dicembre 2017

Le serie Netflix più viste in Italia nel 2017

Come sono fruite le serie tv in Italia? Gli spettatori fanno la maratona o se la prendono con calma? Cosa hanno guardato nel 2017 su Netflix? Siamo qui per rispondere a queste domande.

 

Le serie tv ormai sono la nostra droga e Netflix il nostro spacciatore preferito, se ci permettete la metafora ardita. Mediamente nel mondo si guardano circa 140 milioni di ore di Netflix, ma quali sono stati gli show più popolari in Italia? Siamo un popolo di binge watcher o ci piace prenderla con calma? Il trofeo velocità viene assegnato alla seconda stagione di Stranger Things, divorata entro 24 ore dalla sua uscita come nella quasi totalità della galassia, ma le top 5 delle varie sezioni ci parlano anche di comportamenti decisamente più peculiari.

In cima alla classifica delle serie Netflix con almeno due ore di visione al giorno vince American Vandal, il mockumentary in stile tv verità sull’indagine per vandalismo in un liceo americano. All’Italia il legame con la vita vera piace proprio parecchio, così al secondo posto troviamo Ingovernabile, storia di una first lady alle prese con la politica del Messico, mentre in terza posizione si piazza Greenleaf, sorta di mix tra Dinasty e Settimo Cielo, che esplora i segreti e i vizi di una comunità afroamericana del Tennesse. Subito sotto compare Le ragazze del centralino, serie spagnola ambientata a inizio ‘900 dove un gruppo di giovani donne gestisce lavoro e vita quotidiana. Cosa ci dicono questi titoli? Forse che numerosissimi utenti sono donne o comunque si interessano a serie con protagoniste femminili, ma lo fanno in maniera tradizionale, preferendo lo schema della soap a prodotti più contemporanei come Alias Grace, Glow, Girlboss o Dear White People.

 

 

Con meno di due ore giornaliere, il trofeo di serie più vista del 2017 su Netflix va a The Crown, seguita da un altro show in stile documentario, Jack Whitehall: Travels with My Father, stavolta declinato in chiave comedy. Con limitato entusiasmo entrano nelle classifiche italiane anche alcune sorprese come Una Serie di Sfortunati Eventi e l’animata Big Mouth, mentre si torna nella confort zone della sit-com con le risate in sottofondo per Disjointed. Di nuovo, l’Italia si tiene sul semplice, passando ampiamente sopra gli show più coraggiosi e rimanendo, di fatto, esclusa dal dibattito internazionale, aperto invece alla complessità di Mindhunter, Dark, BoJack Horseman o Black Mirror.

 

 

Concentrandosi meno sui tempi e più sulle modalità, vediamo che Netflix conserva nel mondo la capacità di aggregare famiglie e amici come la tv dei vecchi tempi. I capi della socialità sono i protagonisti di Stranger Things, seguiti dai drammi adolescenziali di 13, da Una serie di Sfortunati Eventi, dalla classicissima Una Mamma per Amica con il suo revival e da Star Trek: Discovery. Cosa hanno combinato invece coloro che guardano le serie in coppia? La fedeltà in campo audiovisivo è un concetto relativo e tra i 60.000 utenti interpellati è venuto fuori che i tradimenti più frequenti sono stati causati da Narcos, la sempre presente Stranger Things, 13, Black Mirror e Orange is the New Black: ci si giura di guardarla insieme, accoccolati sul divano davanti alla tv e poi, quando il partner non c’è, sale la scimmia e andiamo avanti da soli, provocando un bel po’ di discussioni.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >