TV e Cinema
di Eva Cabras 11 Dicembre 2017

Le serie Netflix più viste in Italia nel 2017

Come sono fruite le serie tv in Italia? Gli spettatori fanno la maratona o se la prendono con calma? Cosa hanno guardato nel 2017 su Netflix? Siamo qui per rispondere a queste domande.

 

Le serie tv ormai sono la nostra droga e Netflix il nostro spacciatore preferito, se ci permettete la metafora ardita. Mediamente nel mondo si guardano circa 140 milioni di ore di Netflix, ma quali sono stati gli show più popolari in Italia? Siamo un popolo di binge watcher o ci piace prenderla con calma? Il trofeo velocità viene assegnato alla seconda stagione di Stranger Things, divorata entro 24 ore dalla sua uscita come nella quasi totalità della galassia, ma le top 5 delle varie sezioni ci parlano anche di comportamenti decisamente più peculiari.

In cima alla classifica delle serie Netflix con almeno due ore di visione al giorno vince American Vandal, il mockumentary in stile tv verità sull’indagine per vandalismo in un liceo americano. All’Italia il legame con la vita vera piace proprio parecchio, così al secondo posto troviamo Ingovernabile, storia di una first lady alle prese con la politica del Messico, mentre in terza posizione si piazza Greenleaf, sorta di mix tra Dinasty e Settimo Cielo, che esplora i segreti e i vizi di una comunità afroamericana del Tennesse. Subito sotto compare Le ragazze del centralino, serie spagnola ambientata a inizio ‘900 dove un gruppo di giovani donne gestisce lavoro e vita quotidiana. Cosa ci dicono questi titoli? Forse che numerosissimi utenti sono donne o comunque si interessano a serie con protagoniste femminili, ma lo fanno in maniera tradizionale, preferendo lo schema della soap a prodotti più contemporanei come Alias Grace, Glow, Girlboss o Dear White People.

 

 

Con meno di due ore giornaliere, il trofeo di serie più vista del 2017 su Netflix va a The Crown, seguita da un altro show in stile documentario, Jack Whitehall: Travels with My Father, stavolta declinato in chiave comedy. Con limitato entusiasmo entrano nelle classifiche italiane anche alcune sorprese come Una Serie di Sfortunati Eventi e l’animata Big Mouth, mentre si torna nella confort zone della sit-com con le risate in sottofondo per Disjointed. Di nuovo, l’Italia si tiene sul semplice, passando ampiamente sopra gli show più coraggiosi e rimanendo, di fatto, esclusa dal dibattito internazionale, aperto invece alla complessità di Mindhunter, Dark, BoJack Horseman o Black Mirror.

 

 

Concentrandosi meno sui tempi e più sulle modalità, vediamo che Netflix conserva nel mondo la capacità di aggregare famiglie e amici come la tv dei vecchi tempi. I capi della socialità sono i protagonisti di Stranger Things, seguiti dai drammi adolescenziali di 13, da Una serie di Sfortunati Eventi, dalla classicissima Una Mamma per Amica con il suo revival e da Star Trek: Discovery. Cosa hanno combinato invece coloro che guardano le serie in coppia? La fedeltà in campo audiovisivo è un concetto relativo e tra i 60.000 utenti interpellati è venuto fuori che i tradimenti più frequenti sono stati causati da Narcos, la sempre presente Stranger Things, 13, Black Mirror e Orange is the New Black: ci si giura di guardarla insieme, accoccolati sul divano davanti alla tv e poi, quando il partner non c’è, sale la scimmia e andiamo avanti da soli, provocando un bel po’ di discussioni.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >