TV e Cinema
di Mattia Nesto 11 Luglio 2018

10 anni fa usciva Batman – Il cavaliere oscuro di Nolan ed è ancora un capolavoro

Basterebbe l’interpretazione di Heath Ledger-Joker per fare de Il Cavaliere Oscuro di Nolan un capolavoro

Sì lo sappiamo, c’eravate anche voi e ci ricordiamo bene le facce che avete fatto, anzi che abbiamo fatto tutti durante la prima scena: riprese dall’alto di colossali grattacieli su cui, con impressionante agilità, si muovono una banda di quello che scopriremo essere rapinatori. Tutti indossano una maschera un po’ inquietante da clown, ognuna leggermente diversa e ad ogni loro azione corrisponde un grado di violenza maggiore. In un crescendo ritmato perfettamente dalla colonna sonora ansiogena curata dal Nostro Signore degli archetti  Hans Zimmer, via via i rapinatori, adesso riusciti a penetrare in una banca di massima sicurezza, sono sempre meno.

Fino a che gli ultimi due, in un vero e proprio massacro, si sfidano in una sorta di inedito duello ma, all’ultimo momento, ecco che quello che aveva la maschera da clown forse più convenzionale fa un passo indietro e bum, l’altro viene travolto da un autobus che a tutto velocità sfonda la parete permettendo al primo rapinatore la fuga. Quel rapinatore è, ovviamente, il Joker di Heath Ledger e in quei primi cinque minuti di film era già chiaro ed evidente che  Batman – The Dark Knight è un fottuto capolavoro.

 

 

Già perché il film firmato da Cristopher Nolan ed uscito esattamente dieci anni non è una grande opera solo perché vede forse uno dei migliori cast di sempre della storia del cinema, dallo strepitoso e tristemente famoso Heath Ledger passando per un solidissimo Batman/Christian Bale e gli eccezionali Alfred/ Michael Caine e Tenente Gordon/ Gary Oldman sino ai bravissimi Rachel/ Maggie Gyllenhaal  e Harvey Dent/ Aaron Eckhart, no non solo per quello. Ma anche e soprattutto perché Batman – The Dark Knight è il primo film che ha trattato i supereroi non soltanto come un prodotto industriale buono per ragazzini nerd e per ultra-appassionati.

 

 

Nolan e compagni hanno maneggiato Batman con la stessa gravità e serietà di una tragedia greca, presentando e facendo scontrare un protagonista “senza macchia” che per riuscire nella sua impresa dovrà, necessariamente entrare in conflitto con la propria stessa coscienza (mettendo a repentaglio la vita di chi vuole bene) e un antagonista completamente pazzo e scatenato che, finalmente, non è mosso da nient’altro che una cieca follia perché, come dice lo stesso Alfred, “alcuni uomini vogliono semplicemente veder bruciare il mondo”. Ma in fondo ogni personaggio di questo film è destinato, prima o poi, a fare i conti con il lato più oscuro ed anche pauroso del proprio io. Non è un film di eroi in calzamaglia questo ma come Freud o Jung avrebbero visto il mondo se fossero nati all’epoca dell’Ipod.

 

 

Dal punto di visto delle battute, oltre che delle scene registiche tanto belle da sembrare irreali (vogliamo parlare della “puntatina” cinese di Batman con il Cavaliere Oscuro che penetra in un enorme palazzone di vetro con tanto di evasione grazie ad un caccia coreano a cui si aggancia in volo?), Batman – The Dark Knight compie un salto di qualità, specialmente per un film di supereroi. Qui non si parla più à la Spiderman, ovvero tutto guizzi e giochi di parole degni di un ragazzo del Queens, no qui ogni battuta è ponderata e teatrale, e le meravigliosi voci da attori shakespeariani (da ascoltarsi in lingua originale) di Gary Oldman e Michael Caine rendono ancora più bella ed epica l’opera. Opera che, tuttavia, è bene non dimenticarlo è anche un film d’azione con i controcazzi.

 

 

Infatti, oltre alla già citata scena della rapina in banca o dell’assalto al grattacielo in Cina, il film è letteralmente ricolmo di momenti in cui si rimane col fiato sospeso, come nel duello tra la Bat-Mobile mai così potente e distruttrice e, addirittura, un autoarticolato  di decine di tonnellate. Ma oltre a questo Nolan  non mette soltanto in scena pupazzoni pieni di muscoli buoni per vendere qualche giocattolo o videogioco in più (vero Joel Schumacher, regista di Batman&Robin?) ma sia Batman come Joker sono due uomini, nettamente agli antipodi, destinati però, volenti o nolenti, ad avvicinare di molto le proprie visioni del mondo.

Se Joker infatti pensa che tutto sia marcio e l’umanità irrimediabilmente corrotta e quindi tanto vale darsi ad una violenta follia omicida, Batman cerca ci tenere fede sino all’ultimo alla sua fiducia nella giustizia e, un po’ alla Rousseau, nella bontà dell’essere umano. Da questo film in avanti non abbiamo più guardato i supereroi allo stesso modo: erano diventati per tutti, vecchiardi esclusi, qualcosa di tremendamente serio.

 

 

Sappiamo come andranno a finire le cose: a decidere le sorti di Gotham City non sarà tanto un epico e spettacolare scontro tra l’Uomo Pipistrello e il Diabolico Pagliaccio ma una specie di giuria popolare di semplici cittadini, divisi equamente tra piccoli borghesi e uomini e donne benestanti dei quartieri alti e detenuti del più sudicio carcere del quartiere.

 

 

E torniamo quindi al termine di questo articolo nostalgico (stasera, di sicuro, li rivedremo per la centesima volta), il senso stesso del film si può riassumere in uno dei più epici scambi di battute della storia cinematografica moderna:

Harvey Dent: Quando i nemici erano alle porte, i Romani sospendevano la democrazia ed eleggevano un uomo per proteggere Roma. E non era un onore, ma un servizio per la comunità.

Rachel: Harvey, l’ultimo uomo che hanno eletto per proteggere la repubblica si chiamava Cesare, e non ha più rinunciato al suo potere”.

Harvey Dent: E va bene, d’accordo. O muori da eroe, o vivi tanto a lungo da diventare il cattivo. Sentite, chiunque sia Batman, non vorrà farlo per tutta la vita, come potrebbe? Batman cerca qualcuno che prenda il suo mantello.

È andata proprio così. Batman non è morto  ma anzi è diventato il nostro buono-cattivo preferito di tutti i tempi.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >