pippo baudo compleanno 80 anni
TV e Cinema
di Simone Stefanini 8 Febbraio 2018

Pippo Baudo: storia di un supereroe italiano

Festeggiamo la memoria storica dello spettacolo italiano, con un greatest hits: il meglio del meglio di Pippo

pippo baudo compleanno 80 anni  Pippo Baudo diventa il Superman anni 80, in un simpatico montaggio dell’autore

 

Giuseppe Baudo (e non, purtroppo, Filippo come avremmo voluto) nasce a Militello (Catania) il 7 giugno 1936 ed è ad oggi una delle più grandi icone della televisione italiana, Non solo: spesso ci appare, come visione mistica, per ricordarci quanto erano belli gli anni ’80 e anche un po’ i ’90, quanti soldi giravano e com’era scintillante la tv a quei tempi. È successo proprio ieri sera al Festival di Sanremo di Claudio Baglioni, che Pippo ha fatto suo in pochi secondi.

Lui che ha portato i più grandi artisti internazionali a calcare le platee dei suoi show, che ha duellato a colpi di share con Mike Bongiorno, fino a venire messo in disparte proprio da mamma Rai, alla quale è stato devoto come una badessa.

Pippo incarna il concetto stesso di nazionalpopolare, se esistesse una nazionale italiana dei presentatori vivi e morti, sarebbe sicuramente il numero 10, il fantasista, il Roby Baggio col parrucchino. Quei capelli che abbiamo sempre creduto non potessero mai invecchiare e che invece ce lo hanno restituito canuto ma mai vinto.

 

pippo baudo altrospettacolo.it - Claudio Baglioni rende omaggio a un canuto ma pur sempre padrone Pippo Baudo

 

Nella nostra mente vive in eterno l’imitazione che il mai troppo compianto Gigi Sabani era solito fare del Maestro. Vi ricordate, quella con la falcata lunghissima e il tormentone “questo e quello l’ho inventato io”? Non se ne trovano più cenni online, è un gran peccato.

Superpippo però un po’ di ragione ad esser tronfio l’aveva eccome. Ricordate quando ha salvato l’aspirante suicida sulla balaustra del Teatro Ariston durante il Festival di Sanremo del ’95, (che poi si scoprì essere una messa in scena della quale comunque Baudo non sapeva niente)?

 

 

E non era  neppure la prima volta che il Nostro veniva messo a dura prova. Anche nel 1992, durante il Festival che in quegli anni era totalmente appaltato a Pippo, venne assalito da Cavallo Pazzo, che profetizzò Fausto Leali vincitore, sbagliando di grosso.

 

 

Questo due accadimenti, ai nostri giovani occhi, ce lo facevano vedere come un potente ma bonario dio siculo che tutto può, una persona con una scorta più grossa di quella di Saviano in Feltrinelli, un Re Mida che riesce a prendere la qualunque per farla diventare una stella. Si pensi al sogno biondo chiamato Lorella Cuccarini, lanciata proprio da Pippo nel suo show Fantastico e immediatamente diventata cuore pulsante nel nebuloso mondo erotico di noi giovani del tempo.

 

Mi faceva totalmente impazzire wikimedia.org - Mi faceva totalmente impazzire

 

Baudo è riuscito a rendere popolare anche la comicità per niente semplice del Trio formato da Anna Marchesini, Tullio Solenghi e Massimo Lopez, ospitandoli spesso nelle sue trasmissioni e venendo a sua volta ospitato nella più mitica delle parodie televisive, quella dei Promessi Sposi, che a guardarla oggi fa ancora spanciare. Pippo è Pennellone, il padre di Lucia.

 

 

Grazie ai suoi programmi sono diventati famosi i comici italiani più influenti a livello politico, come Beppe Grillo o Roberto Benigni, che in una celebre comparsata sanremese prese il presentatore per il parrucchino e per, diciamo, il cavallo. Ecco, forse è proprio a causa sua se gli ex PCI hanno fatto pace con la Chiesa e se è nato il Movimento 5 Stelle, ma ormai indietro non si torna quindi amen.

 

Notare la faccia della violinista panorama.it - Notare la faccia della violinista

 

Potremmo poi dimenticare il matrimonio del secolo, quello fra SuperPippo e la soprano Katia Ricciarelli (ormai naufragato da anni)? Una roba che in confronto la festa di William e Kate era un prediciottesimo casertano (con tutto il rispetto per i prediciottesimi, ci mancherebbe).

 

Fateci ancora sognare! mattinopadova.it - Fateci ancora sognare!

 

Sogno per sogno, guardiamo i Fantastici 4 della televisione italiana con sui sono cresciuti i nostri genitori: Alberto Lupo, Mike Bongiorno, Corrado e Pippo, cuore d’acciaio inox, l’unico rimasto in vita come un vero highlander. Prego si notino le prepotenti basette.

 

 

Con questa armata di meraviglie catodiche vi salutiamo e rendiamo omaggio agli 80 anni della memoria storica dello spettacolo italiano, il signore dello share, il non-bruciato, il salvatore degli oppressi, il padre dei draghi, il messia del canone, l’uomo associato alla Lotteria Italia, mister varietà, papà gambalunga, l’ultimo immortale, l’uomo che parla al cuore della gente: Pippo Baudo. Non fatelo stare lontano dalla tv, altrimenti s’incattivisce:

 

Contro i poteri forti slinkyme.com - Contro i poteri forti

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >