Torna Camera Café, la sitcom con Luca e Paolo passa a Rai 2

Riusciranno Luca e Paolo a svecchiare la formula e farci ridere come 15 anni fa?

 dailymotion

Se ne parlava da tempo, ma ora è ufficiale: a distanza di cinque anni dalla messa in onda degli ultimi episodi inediti, Camera Cafè torna in televisione. La serie che ha colonizzato i palinsesti di Italia 1 con i suoi 1600 e rotti episodi da sei minuti, sbarcherà però su Rai2. Questo il primo grande cambiamento, mentre poco si sa su eventuali nuovi personaggi.

Confermatissimi, ovviamente, Luca e Paolo nei panni di Luca Nervi e Paolo Bitta, da sempre al centro delle storie raccontate con camera fissa dal punto di vista di una macchinetta del caffè, intuizione geniale mutuata dal format originale francese.

La direttrice di Rai2 Ilaria Dallatana ha fortemente voluto il duo comico genovese, che condurrà anche Quelli che… Ultimamente Luca e Paolo non sono sembrati particolarmente in forma, fra ospitate non troppo brillanti a Sanremo e presentazioni così e così dei vari Colorado, concertoni di Radio Italia o Striscia la Notizia.

 

 

Che riescano o meno a far sbellicare come ai tempi dei Cavalli Marci (il loro primo gruppo cabarettistico) o di MTV Trip, quando giravano l’Italia a bordo di un carro funebre, questo non è dato sapere, né se insieme alle loro storie, a quelle della Digitex e del famigerato C-14, il misterioso prodotto dell’azienda per cui lavorano, torneranno a parlare dell’ingenua storia d’amore tra Patti e Silvano o se continueranno a leccare il didietro del direttore.

La tv non è più ingenua come 15 anni fa e nel frattempo, ma con i suoi tempi brevissimi, Camera Café ha anticipato i tempi e i modi dell’intrattenimento virale da sociale network. Allo stesso tempo, i comici generalisti, cerchiobottisti, che parlano del traffico o della politica, interessano meno rispetto a quelli che parlano di se stessi senza filtri e che ti fanno entrare in una storia, senza mettersi sul piedistallo, un po’ come gli stand up comedian americani dei tanti special su Netflix o Comedy Central.

La sfida sarà proprio questa: riusciranno Luca e Paolo a portare nuova linfa a un format vecchio, all’interno della più vecchia delle aziende televisive del nostro paese?

Nell’attesa di scoprirlo, possiamo solo cantare con la voce più assassina che riusciamo a tirare fuori “Dammi solo un minuto un soffio di fiato un attimo ancoraaaaaaaa“.

 fanpage

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >