true lies film schwarzenegger

True Lies: due o tre cose su un piccolo capolavoro anni ’90

Quando Schwarzy iniziava a farci anche sorridere e alla domanda “Hai mai ucciso qualcuno?” rispondeva “Sì, ma erano tutti cattivi…”

 

Nella prima metà degli anni ’90 Arnold Schwarzenegger è stato il protagonista di due piccoli capolavori del cinema d’azione, due perle che stanno invecchiando benissimo: prima, nel 1993, di Last Action Hero, divertentissimo gioco di specchi cinematografico dentro e fuori lo schermo, e poi, nel 1994 di True Lies.

Stasera su Nove alle 21.15 danno proprio True Lies, e vale la pena riguardarselo: perché 23 anni dopo l’uscita al cinema della pellicola, c’è ancora molto di divertente e riuscito in quel film, terza e ultima fatica della premiata ditta James Cameron / Arnold Schwarzenegger, insieme anche nei primi due indimenticabili capitoli della saga di Terminator.

True Lies arrivava al cinema ben prima degli Oscar di Titanic o di Avatar per Cameron, o della discesa in campo di Schwarzy e l’elezione a governatore della California: erano altri anni, chiamiamola epoca Hard Rock Café, chiamiamola Guns’n’Roses-istocene questa epoca, in cui le superstar hollywoodiane degli anni ottanta – Schwarzenegger, Stallone, Bruce Willis, e molte altre – capitalizzavano i successi di un altro cinema e di un’altra Hollywood.

Ma soprattutto, erano ormai ben più che quarantenni.

Non erano più regazzini pieni de complessi e de paure, potevano permettersi oltre che battute memorabili – “I’ll be back” – e serissime stragi con fucili a pompa, anche qualcosa di sconosciuto alle loro sceneggiature fino a qualche anno prima: l’ironia.

 

true lies film schwarzenegger

 

Ci hanno provato sia Schwarzenegger che Stallone, che Willis, con risultati alterni e fallimenti epocali – chi si ricorda di Hudson Hawk? – ma i migliori risultati sono stati senza dubbio quelli di Schwarzy, e True Lies forse ne è l’esempio migliore, pari merito con Last Action Hero.

Ma perché è ancora divertente True Lies?

Trama? Harry Tasker conduce una doppia vita, per la famiglia è un noiosissimo rappresentante di prodotti informatici, in realtà è un agente segreto cazzutissimo. Durante una sua missione in Svizzera “succedono cose” e in un crescendo di cattivi scemi a quel punto è pian piano costretto a svelare la sua vera identità alla famiglia. Fine.

 

true lies film schwarzenegger

 

Bene: la moglie di Harry è interpretata da Jamie Lee Curtis. Loro figlia è interpretata da Eliza Dushku, quattordicenne, ben prima che ammazzasse vampiri in Buffy.

Considerate che c’è anche Tom Arnold, e Tom Arnold per me è uno che dovrebbe fare tutto.

I cattivoni mediorientali del film fanno parte di un’organizzazione chiamata Crimson Jihad, e il capo dei cattivi muore, agganciato e lanciato da un missile aria-aria di un jet a decollo verticale, e il cattivo vola, vola, vola, agganciato al razzo, fino a colpire e abbattere un elicottero di cattivi. Applausi e popcorn!

Il tutto con questi dialoghi.

[Siamo in una specie di stanza delle torture: Harry Tasker è stato preso dai cattivi che lo vogliono far parlare]

Samir: Per caso desideri dirmi qualcosa prima di incominciare?
Harry: Sì: molto presto ti ucciderò.
Samir: Capisco. Come, esattamente?
Harry: Prima ti userò come scudo umano. Poi ucciderò quella guardia lì con il 3/4 di Patterson che hai sul tavolo. E dopo stavo pensando di spezzarti anche il collo.
Samir: E cosa ti fa pensare che tu riesca a fare tutto questo?
Harry: Sai le manette che porto?
Samir: Mmm-hmm…
Harry: Le ho forzate.

 

 

E i cattivi muoiono, muoiono malissimo, con punteruoli piantati in faccia, negli occhi, usati come scudi umani, con il collo spezzato come promesso, e tu vuoi solo stare lì, popcorn, e applaudire a ogni cattivo morto.

Molto bella la sottotrama del venditore di auto paraculo che ci prova con Jamie Lee Curtis, lì si ride parecchio.

 

 

Insomma, stasera guardatevelo che è invecchiato bene e True Lies per me resta un filmone.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >