TV e Cinema
di Simone Stefanini 20 Novembre 2018

Dieci anni fa usciva il primo Twilight, la saga più inutile della storia del cinema

Se c’è una saga cinematografica che ha generato un milione di meme, è stata Twilight

Twilight1-630x420 popcrush - Giusto un pochetto di Photoshop

 

A pensarci oggi non sembra neanche vero, ma dieci anni fa c’era la première del primo film di Twilight eravate tutti pazzi per Bella e Edward. Se uno va su Wikipedia a leggere la descrizione di Twilight, viene fuori una roba che mette i brividi ben più dei vampiri: paranormal romance. In pratica, il romanzetto Harmony coi mostri al posto dei capitani di vascello e delle belle ereditiere.

Stephanie Meyer, la scrittrice della saga di Twilight c’aveva visto giusto e i conseguenti film sono stati un successo allucinante. Sarà perché gli attori erano totalmente nella parte e oggi non si può pensare a Bella senza vederla con la faccia monoespressiva e sempre in paranoia di Kristen Stewart. Poi il protagonista maschile per eccellenza: Robert Pattinson che grazie alla sua carnagione chiara e alla semi assenza di naso potrebbe sembrare anche un giovane Voldemort e invece è Edward, il vampiro che emette glitter alla luce del sole. Tra i due innamorati, c’è anche Mastro Sfiga: Taylor Lautner che interpreta Jacob, innamorato forever di Bella, friendzonato alla grandissima e per di più, nemmeno figo come i vampiri. Diventa un uomo lupo con le zecche. C’è da dire però che alla fine della saga ha messo su dei muscoli che se volesse, potrebbe spegnere Edward con uno schiaffo dato bene.

L’intera saga ha creato una serie infinita di adolescenti rincoglioniti, e fin lì siamo tutti d’accordo. Fortunatamente però, alcuni di loro li ha instradati verso la lettura, quindi alla fine non tutto è da buttare.

Unico momento degno di nota anche per gli adulti, la bellissima canzone di Iron and Wine che fa da colonna sonora al primo limone dei due.

 

 

E niente, la gente poi è impazzita. Schiere di teenager piangenti davanti alle librerie e ai cinema e un sacco di nuove domande sui vampiri.

 

twilight_fans_fail_but_win_4us_by_animekicksass7345 deviantart - I vampiri la fanno quella cosa lì in bagno?

 

Twilight ha generato una serie di meme incontrollabili. Addirittura cose mai viste, tipo il contromeme. Ah che bei tempi erano quelli…

 

twilight-epic-fail_o_341826 memecdn - EPIC FAIL: uno di 100 anni vergine – MEGA EPIC FAIL: se lo sai vuol dire che hai davvero letto i libri

 

Ma ci pensate che c’era gente che si faceva le foto di fidanzamento o di matrimonio (pagando il fotografo e tutto) in stile Bella e Edward?

 

Twilight-Engagement-Wedding-Photography-3 bitrebels - Stare male.

 

Il meme più duraturo, quello che ha avuto più successo e più variabili è stato quello in cui si vedevano due soggetti di qualunque tipo, compresi oggetti inanimati (tipo il culetto e la carta igienica) con sotto la scritta Still a better love story than Twilight (È comunque una storia d’amore migliore di Twilight)

 

still_a_better_love_story_than_twilight_by_clairelawlietteehee-d58jnxq deviantart - Decisamente

 

Poi c’era chi diceva che un vampiro che emana sbrilluccichio, in realtà non è che sia un vero vampiro. Che insomma, era un cosa un po’, come dire, gay.

 

Funniest-Twilight-Memes-Parody humorpedia - Eh.

 

Ma parliamo degli attori. Belli, sì però avevano qualche difettuccio. Tipo, Kristen Stewart, ok carina e tutto quanto ma in tutta la saga non ha mai cambiato espressione. Mai.

 

tumblr_m7jjcwdXjE1rbqcg0o1_500 india-forums - Mai.

 

E Taylor Lautner? Oh, uguale identico a un alpaca.

 

true-blood-20100604022402365 tvmedia - Gemelli diversi

 

Se credete che la saga di Twilight sia stata amata solo dai teenager, amici, vi sbagliate di grosso. Al cinema arrivavano le mamme, addirittura coi cartelli, per sbavare sopra la storia d’amore più melensa del secolo.

 

twilight091123_560

 

E il motivo di tale ardore? Sempre lo stesso: il vampiro romantico Edward che splendeva come nella canzone di Rihanna.

 

large tumblr - Shine bright like a diamond

In ogni caso, tra poco sta per tornare al cinema e molti di noi andranno di nuovo a struggersi d’amore.

The Twilight Saga – cofanetto 5 Blu Ray

Compra | Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >