ultimo videoregistratore vhs

A fine mese sarà prodotto in Giappone l’ultimo videoregistratore VHS

Obsoleto da tempo, il vecchio videoregistratore VHS andrà in pensione tra poco con l’ultimo esemplare prodotto dalla nipponica Funai

https://www.youtube.com/watch?v=1LGXhhQztMY

 

È la fine di un’epoca: a fine mese verrà prodotto in Giappone l’ultimo registratore VHS. Ebbene sì, anche gli ultimi produttori nipponici – la Funai – hanno deciso di interrompere la produzione di questo oggetto da tempo sparito da quasi tutte le nostre case, ma che per decenni ha fatto compagnia al televisore, appoggiato poco sotto, magari protetto da un mobile in legno.

Ma soprattutto il videoregistratore ha fatto compagnia a noi. I più fortunati ne avevano addirittura due di videoregistratori: e potevano così duplicare le cassette, che periodo: oggi ci sembra preistoria, e tecnologicamente nell’era dello streaming lo è, ma in fondo sono passate poche decine di anni.

Il VHS era stato commercializzato a partire dal 1976 in Giappone dalla JVC, ed era esploso negli anni ottanta, diventando di massa: l’acronimo VHS sta per Video Home System, ed era diventato lo standard vincente nel settore consumer, sconfiggendo il Betamax di Sony.

 

 

Una leggenda metropolitana – chissà quanto leggenda poi… – vuole che la vittoria del VHS dipese in gran parte dal porno: sì, la disponibilità di un più ampio catalogo di cassette pornografiche per lo standard VHS ne avrebbe decretato il successo contro il Betamax. Il condizionale è d’obbligo, perché come si spiega su Quora le ragioni del successo VHS furono molte e diverse, e magari, tra queste ci fu anche il porno, malgrado nel complesso la qualità audio e video di Betamax fosse superiore.

 

 

Sopraggiunse poi, sempre negli anni delle video format wars un altro standard ancora, il Video2000, inventato da Philips, ma prese le briciole.

Con la notizia dell’ultimo videoregistratore prodotto in Giappone, oggi è il giorno giusto per dire addio anche al videoregistratore VHS, di certo totalmente obsoleto, ma memoria di un’epoca romantica della registrazione magnetica che non tornerà più. E che adesso farà la fine di quei vecchi giradischi portatili che troviamo nei mercatini dell’antiquariato, o di quelle enormi radio di legno che ascoltavano i nostri nonni: addio videoregistratore, grazie VHS.

FONTE | | THE VERGE, NIKKEI

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >