Se Il mio vicino Totoro fosse un film horror, farebbe davvero paura

Il lato oscuro del grande classico di Miyazaki

Cinema
di Simone Stefanini facebook 18 marzo 2016 17:29
Se Il mio vicino Totoro fosse un film horror, farebbe davvero paura

Il montaggio è la fase cruciale della lavorazione di un film. È lì che si dettano i tempi, le atmosfere e si mostrano tutti i particolari che andranno a costituire il prodotto finale. Con un montaggio diverso, ad esempio, i capolavori di Stanley Kubrick potrebbero diventare dei cinepanettoni.

Certo, per far diventare horror il film d’animazione più famoso di Hayao Miyazaki, Il mio vicino Totoro, ci vuole proprio una fantasia perversa.

 

totoro-horror-movie-6 via

 

Con una musica sinistra, qualche filtro e un montaggio da thriller, ecco la parodia realizzata da Nobu, rigorosamente in giapponese, che mette ancora più ansia.

 

totoro-horror-movie-2 via

 

In questo caso le sorelline Satsuki e Mei non vivono un’esperienza meravigliosa con gli spiriti della foresta, bensì sono braccate da terribili mostri, dei predatori spietati e sanguinari, pronti a spaventarle in ogni modo e a mangiarle vive.

 

totoro-horror-movie-3 via

 

Ok, noi preferiamo ancora la versione ufficiale, in cui Totoro, il Gattobus e i Nerini del buio proteggono le due bambine e le distraggono dalla malattia della madre, con l’inevitabile happy ending. Che volete, siamo all’antica, però ammettiamo che questa versione qualche brivido ce l’ha messo.

 

totoro-horror-movie-5 via

 

FONTE | Ufunk

COSA NE PENSI? (Sii gentile)