Tag > Recensione

TV e Cinema

Autorinomina: il software per rinominare le vostre serie tv

Anche voi, quasi certamente se siete puntigliosi maniaci, ogni qual volta si conclude una serie, avrete sentito la necessità di archiviare il materiale secondo standard ben definiti. Insomma, se la

TV e Cinema

Il Cavaliere Oscuro Il Ritorno – Era meglio il secondo Batman [recensione]

Come per Il Padrino. La trilogia di Batman di Cristhopher Nolan ha lo stesso destino: il secondo è il più bello. The Dark Knight Rises (Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno,

TV e Cinema

The Hunger Games – Un saggio sul voyeurismo filmico [recensione]

Premessa: The Hunger Games è una bomba. Diffidate da quelli che vi dicono che è l’ennesimo fenomeno Twilight.

TV e Cinema

Una spia non basta – Scarti di produzione industriale [recensione]

Quando non ci si ricorda cos’è un’industria cinematografica, è il caso di guardare un film come Una spia non basta. Da film come questo si capisce cosa vuol dire avere

TV e Cinema

Battleship: tre modi per non guardarlo correttamente [recensione]

Sia chiaro, colpa mia. Avevo un po” frainteso il campo di forza. Nel senso: delle navi aliene riescono ad isolare alcune navi militari mandandogli in tilt i radar e recintandole

TV e Cinema

Diaz – Un film che va visto [recensione]

Quando iniziano a riaccendersi le luci, con i titoli che ancora scorrono, in sala qualcuno sta parlando. Voce delicata, tono concitato. È evidente che è piuttosto scontento del film e

TV e Cinema

Titanic: alla ricerca del tempo perduto [recensione]

Quando uscì Titanic avevo undici anni e andavo alle medie. Ai tempi abitavo in provincia e andai a vederlo nell’unico cinema del paese. Mi ero data appuntamento con un’amica, ma

TV e Cinema

Young Adult [recensione]

Un film molto Sundance

TV e Cinema

…E ora parliamo di Kevin [recensione]

La maternità messa in scena nei film è mostrata solitamente, se non come il periodo più bello della vita di una donna, come la spinta che la induce a cambiare

TV e Cinema

Posti in piedi in paradiso, quello di Carlo Verdone è un cinema di vecchi [recensione]

Posti in piedi in paradiso è un film vecchio e di vecchi, scritto con una mentalità chiusa e senza nessuna capacità di cogliere ciò che non riguarda direttamente la generazione di chi il film l’ha scritto e realizzato.

TV e Cinema

Paradiso Amaro: un film sulla morte che parla, finalmente, di morte [recensione]

Lui è una persona razionale, ancorata a dover fare delle scelte (per lui e per i suoi figli), e che ne ha una molto importante (decidere come e a chi