Cominciano le riprese di “Trainspotting 2”, ecco cosa sappiamo del film

E per Begbie – ovvero l’attore Robert Carlyle – “È uno dei cazzo di migliori copioni che abbia mai letto”. Si comincia bene

Il poster originale di Trainspotting  Il poster originale di Trainspotting (1996)

 

Ne scrivevamo poche settimane fa, di come Trainspotting – il primo, quello di Danny Boyle, quello che ci ha fatto conoscere Renton, Sick Boy, Spud, Begbie e compagnia  – fosse l’ultimo grande film generazionale.

Forse però sarà il penultimo, perché è in arrivo il seguito, Trainspotting 2 – un sequel di cui si parla almeno dal 2009 – ma adesso si sa qualcosa di più, le prime riprese sembra siano già partite, lo ha confermato il regista Danny Boyle su Facebook, ma la data di maggio 2016 è quella ancora presentata come ufficiale per il primo ciak. Per cui, praticamente domani. Uscita nei cinema? Più avanti, sicuramente nel 2017 ma non sono ancora note date ufficiali.

Che cosa sappiamo del secondo episodio della saga dei nostri eroinomani scozzesi preferiti, quelli di cui abbiamo consumato il VHS? Per ora buone notizie, nel senso che la squadra del primo film, del 1996, ci sarà al gran completo. Confermati quindi i protagonisti Ewan McGregor, Jonny Lee Miller, Ewen Bremner e Robert Carlyle, così come alla regia Danny Boyle, e confermato anche l’autore dello script John Hodge.

 

“We’re up in Scotland filming Trainspotting 2 just now. I think what I love most about what I do is the variety, and…

Posted by Humans of Edinburgh on Wednesday, March 9, 2016

 

Irvine Welsh, l’uomo che ha fondato il mito Trainspotting con l’omonimo romanzo, uscito nel 1993, ha confermato che le riprese avverranno in Scozia, a Edinburgo e Glasgow – per chi vuole approfondire, intervista completa su Glasgowist – mentre per quel che riguarda la sceneggiatura, sarà probabilmente ispirata a Porno, il secondo capitolo della saga letteraria. Digital Spy ci ha giocato qualche mese fa, immaginando in un poster gli stessi protagonisti del Trainspotting originale, riproposti oggi.

 

 

No, non sarà così. Però fa un certo effetto comunque  No, non sarà così. Però fa un certo effetto comunque

 

Che altro sappiamo? Ewan McGregor ha spiegato a Collider che la sceneggiatura lo convince – finalmente – e che “È davvero, davvero, davvero buona. Penso che se non lo fosse stata nessuno di noi avrebbe partecipato. Siamo molto protettivi nei confronti di quello che ‘Trainspotting’ vuol dire per le persone, e anche per quel che vuol dire per noi. Nessuno vuole fare un sequel fatto male“. Il vecchio Begbie invece – ovvero l’attore Robert Carlyle – ha già detto la sua, ha letto lo script e ha spiegato a NME che “È uno dei cazzo di migliori copioni che abbia mai letto“. Sintetico. Crediamogli.

Speriamo che il suo entusiasmo sia onesto, e non una bella frase da pr buona per farci un titolo (e comunque lo è, grazie Robert, grazie pr). Anche perché la carriera è la sua, ma al cinema ci andiamo noi e Trainspotting non potrà che essere cambiato, come sono cambiati i suoi protagonisti – e, figuriamoci, anche noi – ormai più di vent’anni dopo.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >