Society
di Giulia Montani 3 Dicembre 2019

Il Pinocchio gigante di Collodi in un parco dedicato

A Collodi, nel parco dedicato al burattino italiano più famoso di sempre, una statua gigante di Pinocchio.
Immancabile il naso allungato dalle bugie.

La storia di Pinocchio è conosciuta da tutti, ma in quanti sanno che del bambino di legno nazionale vi è una statua alta ben 16 metri, in Italia?

Pinocchio Pinocchio di Sailko da Wikipedia

Partiamo da alcune premesse.
L’autore di “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino” è Carlo Lorenzini.
Non vi dice niente? Siete giustificati perché, per le sue pubblicazioni, Carlo ha scelto come pseudonimo il nome di una frazione di Pescia (Toscana), ovvero Collodi, luogo in cui lo scrittore ha passato la sua giovinezza.
Proprio a Collodi, c’è un parco dedicato totalmente a Pinocchio e alle sue avventure, aperto dal 1956.

Tra tutte le opere sparse nel parco commemorativo, la scultura che più di tutte attira l’attenzione è sicuramente quella situata sulla strada che costeggia il parco e rappresentante Pinocchio.
La statua, realizzata in legno d’abete, è stata finita dopo circa 800 ore di lavoro, col risultato di un burattino di legno di ben 16 metri, altezza che gli conferisce il premio come statua di Pinocchio più alta del mondo.

Collodi_Pinocchio Wikipedia - Pinocchio di Adrian Michael su Wikipedia

Costruito nella casa del celebre personaggio di Collodi nel 2008, è dedicato alla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dei bambini (il trattato internazionale sui diritti umani che protegge i diritti culturali dei bambini).
Una copia dell’appello per il sostegno dei diritti dei bambini a istruzione e cultura, è custodita sotto il cappello del bambino di legno.

Balena pinocchio Il grande pescecane, Sailko da Wikipedia

Ciò che non sai della storia di Pinocchio

Inventato nel 1883 da Collodi, il personaggio del romanzo per ragazzi è diventato subito parte delle famiglie italiane, vedendosi pubblicato a puntate tra il 1881 e il 1882 sul Giornale dei bambini, periodico venduto come supplemento del quotidiano Il Fanfulla.
Dopo i primi otto episodi pubblicati settimanalmente, Collodi arriva alla fine della sua storia scegliendo di far morire impiccato il piccolo burattino.

Se le avventure di Pinocchio finiscono come le conosciamo noi, è solo grazie alle lettere di protesta dei lettori, inviate in massa al Giornale, che si convinse a far cambiare a Collodi il corso degli eventi.
Per far assumere al burattino le fattezze di un bambino in carne ed ossa nella prima edizione, l’autore impiegò due anni.
Secondo una ricerca degli anni settanta di Luigi Santucci, all’epoca fu il libro più tradotto e venduto della storia della letteratura italiana. Da una stima degli anni 90, si parla di circa 240 traduzioni.
Oltre a queste, trasposizioni teatrali, televisive e animate (Walt Disney in primis) hanno contribuito a rendere sempre più famoso la creatura di Geppetto.

Pinocchio Wikipedia - Illustrazione di Geppetto e Pinocchio, Carlo Chiostri (1863–1939)

La storia della marionetta più famosa d’Italia è sicuramente tra quelle che più sono rimaste impresse nella nostra memoria, insieme alle altre raccontateci dai nonni o lette nei primi libri.

In quanti hanno ancora la marionetta di legno su uno scaffale o in soffitta? E quanti di voi usano la storia del naso che si allunga per non far dire le bugie ai propri bambini?

Dalla storia alla statua gigante, non si può che concludere che Pinocchio è il burattino-bambino che più di tutti ha lasciato il segno nella storia letteraria di molte generazioni.

Pinocchio Pixabay - Burattini di legno

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >