10 motivi per riguardare Sapore di Mare di Carlo Vanzina

“La mia malinconia è tutta colpa tua” e chi lo classifica come trash, di cinema ci capisce veramente poco

Era il febbraio del 1983, quando nelle sale italiane usciva uno dei film più iconici sugli anni ’60: Sapore di Mare, per la regia di Carlo Vanzina, scomparso l’8 luglio 2018. 92 minuti in cui viene condensata la storia di un’estate che cambierà la vita dei suoi protagonisti, nella cornice versiliana di Forte dei Marmi. Chi lo classifica come trash, di cinema ci capisce veramente poco. Sapore di Mare è un gran film, che vale sempre la pena riguardare e se non vi vengono in mente dei motivi sufficienti, ve ne diamo 10 a cui non potrete dire di no.

 

1) Jerry Calà at his best

La gioventù, la vespa, i favolosi anni 60 e l’amore. Jerry interpreta Luca, un ragazzo ricco e spensierato, che passa l’estate in compagnia del fratello Christian De Sica, a far scherzi al bagnino e a tentare di limonare più ragazze possibile. Poi incontra l’amore e lo lascia andare via, come nella più classica delle storie estive. Ed è subito nodo alla gola. Jerry è sul pezzo, non troppo sopra le righe e dalla sua interpretazione si intuisce che oltre ad essere un comico è anche un bravo attore. Se non ci credete, andate a cercare Diario di un vizio di Marco Ferreri, il film d’autore di Jerry.

 

2) Marina Suma è un sogno

Jerry Calà e Marina Suma hanno interpretato insieme anche Un ragazzo e una ragazza, di Marco Risi. Coppia consolidata sullo schermo, in Sapore di Mare si innamorano e poi si perdono, per poi ritrovarsi sul finale, anni dopo. Che dire di lei? Brava, bellissima, mediterranea, il volto perfetto per la commedia all’italiana del tempo. E niente, finiva anche nei giornaletti proibiti, per la gioia di noi giovani. E alla fine ci fa piangere, perché il suo viso sembra fatto apposta per quello.

 

3) I Vanzina hanno girato film da Oscar

Questa cosa che Carlo ed Enrico Vanzina siano considerati registi minori, addirittura trash proprio non ha né capo né coda. Avete presente la bellezza di film come I Fichissimi, Il ras del quartiere, Amarsi un po’ o Vacanze di Natale? Figli di Steno, scrivono in due, uno dirige e creano le migliori commedie degli anni ’80. Non esiste italiano che non abbia mai visto un loro film. Vi pare poco? Ora che Carlo Vanzina ci ha lasciato, il film è ancora più amaro.

 

4) Virna Lisi, la prima vera milf

Senza voler mancare di rispetto alla carriera della grande Virna Lisi, il suo personaggio in questo film vince a mani basse il premio per la più grande milf del cinema italiano. Borghese e annoiata, si lascia corteggiare da un ragazzo che potrebbe essere suo figlio e vista la sua incredibile bellezza, non possiamo proprio biasimarlo.

 

 

5) C’è il Dogui, simbolo di qualità

Dove c’è Guido Nicheli, il cumenda, c’è qualità. Non ha mai voglia di accoppiarsi con la moglie Virna Lisi e vive per le sue auto. Macchine di grande libidine, come le definisce lui. Maestro di vita.

 

 

6)  Karina Huff

L’inglesina bionda che ha fatto impazzire l’Italia nei grandi classici: Sapore di Mare, Vacanze di Natale e Sapore di Mare 2 – un anno dopo è purtroppo scomparsa di recente.

 

7) La colonna sonora meravigliosa

Oltre alla partecipazione di Edoardo Vianello, una colonna sonora spettacolare: Celentano, Rita Pavone, Caterina Caselli, i Rokes, Luigi Tenco, Fred Buongusto, e Gianni Morandi. Il best of dell’amore negli anni ’60, più una Celeste Nostalgia di Cocciante, datata 1982, per il finale dolceamaro.

 

8) Isabella Ferrari praticamente teen

Isabella Ferrari è la fidanzata immaginaria di tutti i ragazzi degli anni ’80. Bella, malinconica, dolce e inarrivabile. Non trovo altro da aggiungere.

 

9) Il vero volto di Alba Parietti

Schermata 2016-02-16 alle 18.23.36 via

Nel finale appare l’Alba, venti volti fa. Questo è quello che lascia invecchiare in cantina, al posto del suo.

 

10) La mia malinconia è tutta colpa tua

Sapore di Mare non è certo un film felice. Ti resta in bocca il gusto un po’ amaro di cose perdute, l’ovosodo che non va ne in su ne in giù. Perché le estati finiscono, un anno se ne va, si diventa grandi e non va proprio a nessuno. Perché non c’è cosa che fa più male del ricordo. Perché se non si diventa grandi, il corpo si allarga ma il cuore rischia di marcire. Perché non esistono amori più immensi e più tristi di quelli di un’estate. Pensate al Lungo Addio di Dylan Dog, pensate alla vostra estate più bella. Perché un’estate fa non c’eri che tu. La mia malinconia è tutta colpa tua, e di qualche film anni ’80.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >